Contro le discriminazioni e per le pari opportunità

L’attenzione alle politiche e alle azioni contro ogni tipo di discriminazione di tipo religioso, politico, sessuale, di genere ecc, e per l’applicazione di pari opportunità, nel pieno rispetto della libertà di tutte le persone, deve rientrare a pieno titolo nel governo di una istituzione moderna, che operi con trasparenza e grande visibilità.

Per quanto riguarda in particolare le pari opportunità di genere, l’Ateneo di Milano, nell’ambito delle attività del Comitato Pari Opportunità, insediatosi nel 2007, ha cercato di lanciare 16 iniziative che ne implementassero il significato e le ricadute, ed è attualmente impegnato in un progetto finanziato dall’Unione Europea (STAGES ‐ “Structural Transformation to achieve gender equality in science”) il cui obiettivo è la promozione della parità di genere nel mondo della scienza e della ricerca e il miglioramento dei percorsi di carriera: ricordo a questo proposito che nel nostro Ateneo le presenze femminili sono il 69,4% tra i ricercatori, il 30,5% tra i professori associati e il 25,4% tra i professori ordinari.

Il raggiungimento delle pari opportunità rappresenta un vantaggio per tutto l’Ateneo, in quanto consente di dispiegare tutte le potenzialità culturali e scientifiche delle sue risorse umane. Servono quindi ulteriori sforzi, anche in relazione alla applicazione della nuova normativa nazionale in materia e all’attivazione, ai sensi del nuovo Statuto, del Comitato unico di garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni (CUG).

Non posso che confermare la mia totale disponibilità e sensibilità a riservare le giuste attenzioni e i dovuti spazi a queste problematiche, anche in virtù delle esperienze personali che mi hanno permesso di costruire un percorso di crescita fino ad arrivare a propormi per questo impegnativo e prestigioso incarico.

01. ottobre 2012 Autore: Marisa Porrini
Categoria: Contro le discriminazioni e per le pari opportunità | Lascia un commento

Lascia un commento

Campi richiesti*

*